martedì 17 settembre 2013

La casa Dei Fiori Di Loto di Zhang Ling - Recensione

Amy ha sempre vissuto a Vancouver, senza sapere granché delle sue origini cinesi. Complice anche sua madre Yin Ling che, quelle radici, per qualche motivo ha sempre cercato di rinnegarle. Fino al giorno in cui, dalla Cina, arriva alle ultime eredi dei Fong un invito ufficiale a tornare, per firmare un accordo di cessione della storica dimora di famiglia al governo. Poiché sua madre è ormai troppo malata, sarà Amy a intraprendere il viaggio.In quella casa diroccata a forma di torre, la donna troverà le tracce di un passato tutto da scoprire: lettere che raccontano di un amore capace di resistere alla distanza di un oceano, di un bisnonno che in nome di quell’amore si era ribellato alle tradizioni, e di una bisnonna (chiamata “Sei Dita”) che nonostante le origini umili eccelleva nella calligrafia e nella pittura. Lettere in cui rivive l’epopea dolorosa di un intero popolo: di chi era partito in cerca di fortuna verso una terra lontana – il cui nome mitico, “Montagna d’Oro”, evocava promesse di ricchezza – ma anche di chi era rimasto in patria, e pagava con l’assenza e l’attesa dei propri cari il sogno di una vita migliore.Facendo riemergere dalla polvere segreti e verità dimenticate, Amy riannoderà fili spezzati dal tempo e dalle incomprensioni, ricomponendo idealmente la sua famiglia. E proprio in quelle radici ritroverà finalmente se stessa.



a cura di R.M.

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento