domenica 2 giugno 2013

Il Tatuatore di Junichiro Tanizaki - Recensione


Un vero e proprio gigante della letteratura del ‘900, Junichiro Tanizaki ha stupito tutti con i suoi racconti orientali, dai quali si scorge la raffinatezza di una cultura come quella giapponese, l’autenticità dei personaggi, i luoghi tanto impressionanti, e la sua ossessione per le tradizioni nipponiche autentiche. Nel 1910, pubblicò il suo primo racconto, Il Tatuaggio, una novella quasi crudele e raffinata, in una rivista fondata dai suoi amici, che gli aprì le porte per la sua carriera di scrittore. Il Tatuaggio narra delle vicende del famoso tatuatore Seikichi, del quartiere del piacere di Edo, famoso per la sua tecnica di disegno con ago sulla pelle, che veniva ricoperta con disegni dalle forme sensuali, resi unici per la nitidezza senza rivali delle sue figure, che davano l’impressione di seta pregiata agli occhi di chi le guardava. 

Per anni aveva ricoperto i corpi di tutti gli uomini del quartiere, e ne aveva tratto uno strano piacere, quasi inconscio, nel vederli soffrire per le punture dei suoi aghi e per i bagni di colore che potevano durare anche mesi. Egli aveva, però, maturato il desiderio di tatuare un corpo femminile, e sarebbe dovuto essere quello della donna più bella di tutto il reame, per poterla rendere ancora più desiderata agli occhi degli uomini. 

La trovò, dopo un lungo periodo di ricerca, in una povera concubina, la cui bellezza catturava l'attenzione di ogni passante, ed allora che le regalò il disegno più prezioso che potesse mai realizzare, facendole scoprire la sua vera natura, che per anni nascondeva dentro di sé sottoforma di timidezza e paure. Ella diventò, quindi, da quel momento in poi, la donna più bella e desiderata del Giappone, con un potere così forte da poter ammaliare qualsiasi essere umano e renderlo sua vittima. E al nostro giovane disegnatore non restò che ammirare con un sorriso il suo capolavoro, mentre gli regalava la sua stessa anima. Consiglio questo racconto a tutti coloro che preferiscono letture complesse che nascondono un significato profondo e, a tratti, difficile da cogliere. Credo che in esso ognuno di noi si possa identificare, poiché offre parecchi spunti di riflessione, e può essere interpretato in maniera differente a seconda della sensibilità del lettore. 

 Recensione a cura di Lizzy

Scarica l'ebook gratuito qui

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento