martedì 28 maggio 2013

Oblivion di Greg keyes - Recensione

Devo dire che questo libro mi ha colpita tantissimo e mi ha affascinata fin da subito per i luoghi e i personaggi tanto realistici ed accuratamente descritti.  Questo racconto scritto da Greg Keyes è tratto dal videogioco di successo "Oblivion" e narra le vicende di due giovani protagonisti Annaig una giovane e graziosa ragazza e Mere-Glim un bizzarro Argoniano (uomo-lucertola).
 Nel cielo è apparsa una città, sradicata dal suolo e sospesa in aria,  che sta gettando nel panico tutti gli abitanti dell'impero e sta lasciando a terra una scia di creature non morte al suo passaggio.
 I due amici si ritroveranno catapultati su questa città volante e costretti a lavori pesanti per non finire nelle grinfie dei mostruosi abitanti del castello che finirebbero per mangiarseli.
I due cercheranno, con l'aiuto del principe Attrebus, giovane guerriero leggendario di scoprire le vere intenzioni di queste strane creature e a prepararsi ad una imminente battaglia.
Il finale è ahimè aperto e quindi se volete scoprire come finisce questa affascinante storia fatta di amori e sfide non vi resta che aspettare anche il secondo volume.

Infine, lo consiglio non solo agli amanti del videogioco ma anche a chi non lo conosce affatto e ha voglia di cimentarsi nella lettura di un racconto avventuroso ricco di magie e strane creature.


A cura di Lizzy

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento