venerdì 7 marzo 2014

Prosopon: Poesie - Ebook Gratuito

MenteSuggeSostanza ci tiene a ringraziare tutti i partecipanti al concorso Prosopon, e a complimentarsi con i poeti che sono stati selezionati.

"Oh il teatro drammatico! Io lo conquisterò. Io non posso penetrarvi senza provare una viva emozione, senza provare una sensazione strana, un eccitamento del sangue per tutte le vene. Quell’aria pesante che vi si respira, gravemente odorata di gas e di vernice, m’ubriaca, e mi sento preso dalla febbre, e brucio. E’ la mia vecchia passione che mi trascina, e non vi entro mai solo, ma sempre accompagnato dai fantasmi della mia mente, viventi nel mio cervello... "

L. Pirandello

La maschera non è un mero orpello apposto sul volto, è una cicatrice profonda della pelle che penetra nel midollo dell’essere. L’individuo è frazionato, non è un Tutto intero, omogeneo nelle sue parti, ma una continua frattura di se stesso, il nostro Io inteso come principio d’individuazione è un’illusione, la maschera risponde alla più antica e folle delle domande: chi siamo in realtà? La forma più pura di maschera è sicuramente quella della Tragedia, la quale non può non contenere in sé anche il riso, il riso supremo di colui che distaccatosi dalle forme cangianti del suo Io, arriva a percepire la non esistenza di esso. Nietzsche diceva nella Nascita della Tragedia: Essere e pensiero sono distanti anni luce. L’essere è azione, movimento, pathos, e il traslamento per antonomasia è quello che passa per il disfacimento della sintassi dell’Ego: Prosopon che significa persona, o anche ipostasi, maschera.

Indice Poesie:
  • Carnevale di Sergio d'Angelo
  • Eserciti di me di Simone della Riccia
  • I Pezzi del Mio Io di Marilù Capone
  • La Beffa di Daniele Moresco
  • Sta Mascheraccia di Alessio Boccali
  • Ore Annegate di Cristina Biasoli
  • Nientificarsi di Elisabetta di Francia
  • Teatro di Greta Cattardico
  • Ferite da Teatro di Sara d’Ippolito
  • Maschere di Alberto Castrini


Disponibile gratuitamente in formato PDF ed EPUB.

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento